tfgoSolitamente succede il contrario, nel mondo dei gadget e del modellismo, prima esce un’anime, un cartone animato o film, poi vengono realizzati i gadget e i modellini, questa volta succede che dai modellini, nasce l’anime, capita a Transformers Go!, nuova serie che viene prodotta come sequel di Transformers Prime.

 

tfgo-02

Takara Tomy, è stata una delle prime aziende a credere in questa serie degli anni 80, l’anime ha preso milioni di fan, che continuano ancora oggi, a collezionare gadget di ogni tipo, modellini tanto altro, da quando Optimus Prime, in italia Commander, insieme a Bumblebee, chiamato da noi Maggiolino, sono apparsi in tv nei pomeriggi dopo la scuola, è stato amore a prima vista per tantissimi bambini che all’epoca, erano bombardati da serie ormai storiche di cartoni animati, tanto per citarne uno tra i più famosi, Mazinga Z.

Questi nuovi modelli di Transformers, a mio avviso sono stati perfezionati sotto il profilo dell’estetica robot, infatti si notano molto meno, le parti che vanno a formare il mezzo o l’oggetto, in cui si trasformano durante l’anime, migliorati anche gli snodi, che permettono sempre più pose possibili, anche se il difetto, che c’è sempre stato, è che gli stessi snodi, essendo di plastica, dopo qualche tempo, muovendo l’arto o il pezzo interessato, diventano molli, poiché la plastica stessa si usura, certo non tutti usano i modellini per giocarci, una volta messo in posa il personaggio, difficilmente si andrà a toccare ancora, ma è un difetto irrisolvibile, quando c’è di mezzo la plastica, ci sono i rimedi, su come irrigidire le giunture delle action figure, ma soluzioni definitive non proprio.

tfgo-01

Pin It